Applicazione di cromo decorativo satinato per via galvanica

È del tutto naturale che i metalli vadano incontro a un fenomeno di degradazione tale da renderli meno funzionali e, al contempo, esteticamente meno piacevoli. Evitare questo fenomeno è tuttavia possibile grazie ai trattamenti galvanici. La cromatura rientra tra i numerosi tipi di trattamento galvanico e rappresenta una soluzione ideale.

Attraverso il processo di cromatura, la superficie del metallo viene trattata in una soluzione di sali di cromo e poi rivestita di cromo metallico mediante un processo elettrochimico di riduzione. Tale processo da una parte rende il prodotto stesso più resistente agli agenti esterni e dall’altra ne migliora considerevolmente le proprietà.

Eurogalvano Srl da decenni si occupa di trattamenti galvanici e, appunto, anche di cromatura di metalli. Più nello specifico l’azienda propone interventi di cromatura su metalli, quali zama, ferro, ottone, acciaio, alluminio, proponendo cromo decorativo, quindi lucido, satinato e perla o il cromo duro, in base alle esigenze del cliente e all’utilizzo finale dei prodotti.

Cosa si intende per cromo decorativo?

Il nome “cromo decorativo” già richiama in modo chiaro ed evidente la funzione principale di questo trattamento galvanico. Il processo di cromo decorativo elettrolitico, infatti, oltre a rendere più resistente alla corrosione il metallo sottoposto al trattamento, ha l’obiettivo di decorarlo. Il risultato è la realizzazione di depositi di cromo lucido, opaco, perla “classico” o perla “tipo 3Q7”, ovvero ancor più lucido.

Ferro, allumino, acciai inossidabili, ghise (previo sabbiature), rame, ottone ma soprattutto zama sono i materiali che, dopo opportuni trattamenti di preparazione, possono venire rivestiti mediante il trattamento di cromo decorativo.

Cosa è la cromatura a spessore o cromo duro?

Questo trattamento galvanico prevede la realizzazione di depositi di cromo duro lucido e opaco. Tali depositi si contraddistinguono per l’elevata durezza e la resistenza all’usura e alla corrosione; una resistenza che dipende fortemente dallo spessore depositato, ma anche dalla microfessurazione e dall’aderenza del deposito. Durezza quindi ma anche antiaderenza, basso coefficiente di attrito ed elevata resistenza chimica e termica sono alcune delle caratteristiche che contraddistinguono i metalli sottoposti a rivestimento nel processo di cromatura a spessore.

I metalli che si prestano al processo di cromo duro sono ferro, allumino e sue leghe previa apposita preparazione, acciai, ghise previo sabbiatura, rame, ottone e zama; questi materiali vengono rivestiti dopo opportuni trattamenti di preparazione e senza strati intermedi.

Per ricevere tutte le informazioni sulla cromatura o per richiedere un preventivo, il personale specializzato di Eurogalvano Srl è a tua disposizione.

Richiedi un Preventivo

Siamo a tua disposizione.
Rilascia i tuoi dati e sarai contattato da un nostro specialista.